COSMOB laboratorio approvato IKEA

IKEA img

Un nuovo importante traguardo è stato raggiunto: COSMOB ufficialmente approvato da IKEA per la verifica del rispetto, da parte dei fornitori del colosso svedese, della conformità in materia di emissioni di formaldeide dei prodotti e dei semilavorati impiegati nei mobili.

“Attraverso questo riconoscimento – spiega Francesco Balducci, direttore tecnico del COSMOB – entriamo nella rete dei laboratori di eccellenza mondiale, un contesto molto selettivo e ristretto che conta in tutta Europa solo una decina di enti riconosciuti, tra Italia, Germania, Francia, Polonia, Spagna, oltre a quelli presenti in Cina e Stati Uniti”. “È un risultato che premia il lavoro scrupoloso condotto negli anni dal nostro team  – aggiunge -, una squadra di tecnici esperti e qualificati, che ha consentito al nostro centro tecnologico di acquisire una forte credibilità nei confronti sia del sistema imprenditoriale, che delle istituzioni deputate a definire e far applicare a livello internazionale le norme tecniche di prodotto”.

Anche nel settore del mobile, il tema della garanzia della sicurezza dei prodotti e della nocività dell’impiego di sostanze pericolose come la formaldeide, è diventata una priorità in tutto il mondo anche per via dell’accelerazione registrata negli Stati Uniti, dove è in vigore il regolamento EPA TSCA Title VI che impone forti limitazioni nell’impiego di formaldeide per semilavorati e prodotti d’arredo. E su questo tema, COSMOB è stato riconosciuto laboratorio Third-Party Certifier (TPC-36) dall’Environmental Protection Agency, l’organismo americano preposto al controllo del rispetto di tali requisiti.

Secondo Alessio Gnaccarini, direttore COSMOB, “i riconoscimenti ottenuti sono un valore aggiunto strategico per il sistema imprenditoriale, sia locale che nazionale, in quanto consentiranno alle imprese di potersi avvalere di un supporto tecnico qualificato a loro vicino, da utilizzare per consolidare e accrescere la propria presenza soprattutto nei mercati internazionali”.